Sei un creativo? Un designer? ...Scopri come risparmiare sulla prossima stampa

Come creare volantini con Canva in modo facile e veloce

Il volantino è ancora uno dei metodi offline più efficace per promuovere la propria attività. Ma come fare a creare un volantino accattivante pur non avendo le adeguate competenze grafiche? Niente paura, ti aiutiamo noi! Realizzare un volantino accattivante è molto semplice, basta seguire alcuni brevi passaggi.

Il file grafico

Prima di tutto dobbiamo creare il file grafico. Online esistono diverse opzioni che costituiscono delle valide alternative ai programmi di grafica professionali come i più noti Adobe Photoshop e Illustrator, perciò anche se non siete designer esperti, non disperate!

Il range di possibilità è molto ampio sia per quanto riguarda siti web che app per smartphone: si va da pixlr.com, che imita quasi perfettamente Photoshop, tanto da poter addirittura spostare e ridimensionare i menù per un’ottimale personalizzazione dell’interfaccia, inoltre non solo da la possibilità di caricare le immagini dal proprio computer ma consente anche di ricavare un’immagine da un URL e di scaricarla una volta modificata. Oppure picmonkey.com, per chi utilizza regolarmente Instagram, dove si può scegliere tra una grande varietà di filtri e si possono aggiungere testi o sticker divertenti per arricchire le proprie fotografie. Ovviamente questi siti hanno una versione a pagamento che dà accesso a più strumenti di modifica.

Per chi cerca qualcosa di semplice e soprattutto immediatamente comprensibile, Canva è il vero e proprio punto di svolta, grazie alla possibilità che offre di aggiungere elementi grafici alle immagini caricate e alla possibilità di utilizzare dei modelli predefiniti da rielaborare a piacimento. Grazie ai layout disponibili si possono creare infografiche, newsletter, copertine o post per Facebook e per Twitter, oppure ancora grafiche personalizzate per i propri social. Il tutto senza scaricare nulla ma lavorando tranquillamente online.

Lavorare con Canva

Lavorare su Canva è molto semplice, la prima cosa da fare innanzitutto è creare un account sul sito canva.com. Per i pigri è possibile fare l’accesso anche tramite facebook o tramite Google. Dopo essersi registrati al sito la prima cosa da fare è scegliere la dimensione del progetto grafico, si possono anche utilizzare liberamente i layout già predisposti dal sito. Ad ogni progetto è possibile aggiungere anche ulteriori fogli, secondo le esigenze. Dal menù a sinistra, selezionando Elementi, si apre una scelta di diverse tipologie di contenuto, come foto, icone, griglie, grafici o figure geometriche. Questi elementi sono facilmente posizionabili e spostabili perché Canva offre una semplice e immediata interfaccia drag-and-drop. L’opzione successiva, Testo, permette di inserire dei campi di testo e di cambiare colore, dimensione, interlinea e carattere a piacimento. L’opzione Sfondo permette invece di personalizzare il colore base del vostro volantino, inserendo dei colori oppure delle texture. Il database dispone di un ampio set di elementi grafici, immagini e font, tutti disponibili gratuitamente, inoltre fornisce l’accesso alla sua libreria completa al prezzo di 1 dollaro per ogni oggetto premium inserito nel proprio progetto. In alternativa c’è anche l’opzione Caricamento, che permette un’ulteriore possibilità di personalizzazione, ovvero di caricare le immagini dal PC o direttamente dal proprio profilo facebook.

La stampa

Una volta che la grafica è pronta, giunge il momento della stampa. Qualsiasi sia la tipografia (sia essa tradizionale oppure online) a cui si sceglie di affidare il proprio progetto grafico, è importante tenere a mente un paio di accortezze. La prima è l’abbondanza, ovvero un margine (variabile da stampatore a stampatore e a seconda del materiale scelto) di qualche millimetro che va aggiunto a ogni lato del file. Ad esempio, se si desidera stampare un volantino in formato A5 sul sito di Stampaprint, occorre inviare un file di dimensione 214x152mm, dove 210×148 sarà la dimensione del volantino e i restanti millimetri saranno l’abbondanza. Questo spazio serve come rete di sicurezza al momento del taglio del prodotto: essendo infatti un procedimento meccanico, non è preciso al 100%.

Esempio volantino A5

Sempre per questo motivo è bene tenere presente altri piccoli accorgimenti. Il primo riguarda i testi presenti sul volantino, anch’essi infatti, se posizionati troppo vicini ai bordi, rischiano di venire mutilati dal taglio della macchina. È importante quindi lasciare 6 millimetri da ogni lato, per essere sicuri. Un ultimo accorgimento è legato ad eventuali elementi grafici posizionate ai margini del progetto, come angoli decorati o cornici. Anche questi sono a rischio e perciò bisogna tenere presente di lasciare un margine di abbondanza per evitare malaugurati tagli. Prima di andare in stampa con un file di cui non si è sicuri e sempre un’ottima idea contattare la tipografia, controllare le loro istruzioni e informarsi sulle loro caratteristiche tecniche.

Rachele

Rachele

Content Producer - Graphic Designer at Stampaprint srl
Ha studiato Economia dell'Arte e Storia dell'Arte orientale, ha collaborato con La Biennale di Venezia e diverse gallerie d'arte. Come grafica e designer freelance ha avuto collaborazioni con importanti aziende e associazioni. È una grande lettrice e nutre una grande passione per il cinema, l'arte e la fotografia.
Rachele

Rispondi o commenta

IL tuo indirizzo email non sarà pubblicato