Sei un creativo? Un designer? ...Scopri come risparmiare sulla prossima stampa

Roberta Deiana: così sono diventata food visionary

La sezione “Fuori dal Coro” ospita da oltre un anno a questa parte le personalità più in vista e amate del mondo del Web. Ovvero quei blogger che, armati di passione e creatività, riescono a caratterizzare con la loro personale firma ambiti già conosciuti, oppure – con le medesime armi – addirittura a inventarne di nuovi. Peculiarità importantissime per una tipografia online come Stampaprint, la cui gamma di prodotti è in continua espansione e passa dai classici materiali tipografici alle ultime tecnologie e soluzioni in questo particolare campo. E decisamente creativa è l’ospite che andiamo a presentare oggi: si tratta di Roberta Deiana, di professione food stylist, food writer e scrittrice (il suo nuovo romanzo è “Sesso, droghe e macarons”). Tutte attività che potete trovare sul blog personale www.robertadeiana.it. Andiamo a scoprirla più da vicino con questa intervista!

roberta-deiana-food-blogger-ritratto

banner-volantini

Fin dal titolo del suo blog, si presenta come food visionary. Qual è la definizione di questo termine? Come nasce la sua passione per il cibo?

Mi definisco food visionary, in verità, per la qualità spiccatamente crossover della mia ricerca, che mischia generi diversi, alto e basso, pop e letteratura, temi naif e citazioni colte, serietà e ironia. Non è però una scelta ragionata a tavolino, ma il modo più coerente per raccontare il mondo, dal mio punto di vista.

La mia passione per il cibo, invece, nasce da molto lontano, dalla mia passione sin da giovanissima per le lingue straniere e i viaggi: il cibo è sempre stato parte della scoperta e dell’esplorazione, e presto è diventato uno degli aspetti più interessanti di ogni viaggio. Un patrimonio di sapori, profumi, ingredienti che continua a stupirmi ed affascinarmi.

roberta-deiana-blog-food-dinosauro

Roberta è nata a Cagliari ma ha passato metà della sua vita a Milano. Come cambia la tradizione culinaria in queste due città? Cosa le manca maggiormente della Sardegna? Cosa l’ha invece colpita della cucina lombarda?

Con il fatto che ho viaggiato molto, ho sempre guardato al mondo nella sua interezza, senza un punto di riferimento specifico. Cagliari ha di meraviglioso una cultura della cucina di pesce che è sicuramente nel mio Dna e ha un bellissimo mercato del pesce che non ha pari in Europa. Ecco quello assieme al mare, ogni tanto mi fanno desiderare il teletrasporto.

La cucina tradizionale lombarda e milanese, in particolare, sono due cose molto diverse oggi: Milano è una città curiosa, che ama le novità e i trend, cosa che mi piace molto, ma apprezzo anche i piatti della tradizione, per esempio il risotto, o la polenta con il brasato.

roberta-deiana-ricetta

Qual è la sostanziale differenza tra una food blogger e una food stylist? Qual è la creazione che più la rappresenta? Quale invece è stata di difficile realizzazione?

Il food styling è una professione, è l’arte di preparare i piatti per il set fotografico, rendendoli fotogenici e attraenti. Di solito si lavora in tandem con un fotografo specializzato in food e con un prop stylist o art buyer che si occupa di reperire tutto quello che va sul set, cibo escluso.

Il food blogging invece è un’attività complessa che sta pian piano diventando una professione per i più bravi. Richiede capacità di scrittura per il web, competenze di fotografia, di cucina e anche un po’ di food styling, oltre ad una grande abilità con i social media e buone doti di comunicatività.

Mi rappresentano tutte le creazioni che hanno un elemento di meraviglia. Dovendone scegliere una, forse la panna cotta obliqua, semplicissima eppure sorprendente.

roberta-deiana-personaggio-dinosauro

Solitamente chi si occupa di fornelli pubblica sui social i propri piatti e mette un link alla ricetta. Aprendo il suo profilo Instagram si capisce immediatamente che si tratta di qualcosa di non convenzionale: la protagonista è infatti Barbie. Come ha avuto questa idea? Ci parla di questo progetto?

La verità è che io cucino sin troppo per lavoro, quindi nel tempo libero non ho proprio voglia di continuare. Tenete presente che per lavoro posso anche scattare 10-12 piatti al giorno!

La barbie e il dinosauro sono la prosecuzione Instagram della mia mini serie web su youtube, Barbie’s Bizarre Cooking Show in cui ho fatto cucinare la barbie in stop motion e poi l’ho fatta disturbare dai personaggi più disparati, da Superman agli omini Lego. É nata come un’operazione surreale, tra pop e food, tra assurdo e ironia, sempre all’insegna della leggerezza. Mi piace l’idea di spargere buonumore!

copertina-libro-roberta-deiana

Arianna

Arianna

Social Media Manager at Stampaprint srl
Arianna è laureata in Lingue Straniere per il Commercio Internazionale. Attualmente è Social Media Manager presso Stampaprint.net, azienda leader europeo nel settore del web to print che si occupa di volantini, insegne e striscioni, ma anche cover per smartphone e tshirt. Cura inoltre la sezione del blog dedicata alle interviste di professionisti delle arti visive e creative.
Arianna

Rispondi o commenta

IL tuo indirizzo email non sarà pubblicato