Sei un creativo? Un designer? ...Scopri come risparmiare sulla prossima stampa

Come realizzare vetrofanie decorative per il vostro bar

Decorare il proprio locale con vetrofanie eleganti e adesivi accattivanti è sicuramente un modo per distinguersi dalla concorrenza e farsi ricordare dai propri clienti.

A livello pratico, la prima cosa da fare è accertarsi che all’interno del regolamento della propria città non siano presenti delle norme specifiche che regolano l’affissione di vetrofanie promozionali sulle vetrine dei negozi. Generalmente se la vetrofania esposta ha come unica finalità la decorazione e l’abbellimento della vetrina (ad esempio durante le feste di Natale, Pasqua o per la festa della mamma o del papà) non occorre alcuna autorizzazione né è richiesto il pagamento di alcuna tassa. Al contrario, se la vetrofania ha esplicita funzione promozionale, si deve richiedere un’autorizzazione specifica e pagare una piccola tassa al Comune di competenza. Tuttavia, per non incorrere in gaffe e sanzioni, è bene verificare le linee guida comunali direttamente nel regolamento della propria città consultabile generalmente sul sito web del Comune o l’ufficio tributi/affissione.

Sbrigate le faccende burocratiche, si può procedere nella realizzazione del file grafico per la vetrofania.

Per prima cosa occorre prendere le misure esatte della vetrina che si desidera abbellire. Una volta fatto, bisogna pensare con attenzione al progetto: cosa si vuole esprimere? Quali immagini o decorazioni si vuole rappresentare? Quali elementi esprimono al meglio le caratteristiche del locale? Dare una risposta a queste domande è fondamentale per avere un progetto chiaro e che rappresenta appieno il locale. Le classiche decorazioni possono essere i chicchi di caffè, se ad esempio il bar è principalmente aperto alla mattina e offre ottime colazioni. Oppure, nel caso il locale prepari i migliori aperitivi della città, si può puntare su delle decorazioni che prendono ispirazione da cocktail o vini.

Vetrofania

Per realizzare il file di stampa serve utilizzare un software grafico, come Adobe Illustrator o Corel Draw. Si tratta di programmi che permettono di realizzare i file in formato vettoriale, ovvero che mantengono la risoluzione in qualsiasi dimensione li si stampi. Inoltre qualsiasi servizio tipografico permette di personalizzare completamente l’adesivo, dandogli anche la forma desiderata. Questa possibilità è chiamata sagomatura e, per ottenerla, è necessario preparare il tracciato di taglio della sagomatura su un livello separato, evidenziandolo con una tinta piatta magenta (CMYK 0, 100, 0, 0). La sagomatura è totalmente personalizzabile ma chiaramente non bisogna creare delle forme troppo complesse, altrimenti il taglio risulterà impreciso e non uniforme.

Quando è arrivato il momento di ordinare, bisogna scegliere la base adatta alle esigenze. La scelta varia tra la base bianca, stampabile solamente sul fronte, e la base trasparente, particolarmente adatta alla decorazione delle vetrine proprio in virtù della sua trasparenza. In questo caso bisogna ricordare che ogni elemento che nel file grafico è bianco, trasposto sulla vetrofania risulterà trasparente. Per ottenere il colore bianco anche in fase di stampa bisognerà richiedere il bianco coprente.

Vuoi scoprire come applicare al meglio i tuoi adesivi? Scarica subito la nostra guida gratuita!

Nel caso invece si voglia riportare il nome del locale o, più in generale, delle scritte, l’ideale è utilizzare un adesivo prespaziato. La sua caratteristica principale è infatti quella di essere solamente sagomabile, non stampabile e per questo motivo la colorazione è limitata solo ad alcune tonalità. Un particolare tipo di prespaziato è il cosiddetto sabbiato, grandemente utilizzato per le decorazioni dei locali in virtù del suo elegante effetto satinato.

Dopo aver effettuato l’ordine, è il momento di applicare la vetrofania. Grazie alla nostra guida, potrete applicare i vostri adesivi e le vostre vetrofanie in modo semplice e con risultati professionali!

Rachele

Rachele

Content Producer - Graphic Designer at Stampaprint srl
Ha studiato Economia dell'Arte e Storia dell'Arte orientale, ha collaborato con La Biennale di Venezia e diverse gallerie d'arte. Come grafica e designer freelance ha avuto collaborazioni con importanti aziende e associazioni. È una grande lettrice e nutre una grande passione per il cinema, l'arte e la fotografia.
Rachele

Rispondi o commenta

IL tuo indirizzo email non sarà pubblicato